I Galaxy S8 di Samsung dispongono del supporto alla ricarica rapida, una funzionalità molto comoda che permette di ricaricare la batteria in tempi rapidi. Vista la velocità con cui l’autonomia scende quando si utilizzano assiduamente i moderni smartphone, trattasi di un’opzione d’uso davvero utile. Ma i Galaxy S8 soffrono di un piccolo problemino che va ad allungare sensibilmente i tempi di ricarica. Phandroid ha rilevato, infatti, che collegando un Galaxy S8 o un Galaxy S8+ alla corrente, questo non si ricaricherà rapidamente se mentre è collegato alla presa elettrica lo si utilizza, anche in maniera blanda.

Secondo lo standard, infatti, un ciclo completo di ricarica dal 0% al 100% dovrebbe avvenire in poco meno di un’ora e quaranta minuti. Invece, anche solo accendendo il display del Galaxy S8 per effettuare qualche banale azione, i tempi di ricarica vanno a dilatarsi sino a quasi tre ore. Tradotto, i tempi di ricarica raddoppiano in quanto il supporto alla ricarica rapida viene disattivato.

Il motivo non è chiaro e Samsung non è mai intervenuta sul caso che in realtà non è inedito. Infatti è dal Galaxy S6 in poi che si verifica questo fenomeno. In tutti questi anni la casa coreana non ha mai saputo risolvere il problema ma non ha nemmeno spiegato la sua origine.

Quindi, per i possessori del Galaxy S8, per effettuare rapidamente le ricariche il suggerimento è quello di spegnere il terminale o quanto meno di non toccarlo sino a che la ricarica si è conclusa.