Continuano ad emergere nuove indiscrezioni sul Galaxy S8 di Samsung. Questa volta è il turno di Venture Beat che non solo conferma la data del 29 marzo come timeline per la presentazione del nuovo smartphone della casa coreana ma addirittura ne pubblica un’immagine in anteprima. Difficile dire se il dispositivo ritratto sia davvero il Galaxy S8 ma secondo questo report si dovrebbe trattare della variante con schermo di maggiori dimensioni.

Come noto, e come conferma anche questo ultimo report di Venture Beat, il Galaxy S8 sarà declinato in due varianti, la prima come schermo da 5,8 pollici e la seconda con display da ben 6,2 pollici. L’immagine di Venture Beat, se effettivamente reale andrebbe a confermare molte delle più recenti indiscrezioni ed in particolare l’assenza del tasto Home sul frontale del dispositivo che permette di aumentare sensibilmente le dimensioni del display senza che questo elemento vada ad incidere sulle misure complessive del terminale stesso. Il report continua affermando anche che il display sarà sensibile alla pressione, un po’ come gli attuali iPhone anche se questa caratteristica sarà limitata alla parte inferiore dello schermo.

Inoltre, l’immagine chiarirebbe che il sensore per le impronte non verrebbe integrato nel display ma spostato sulla parte posteriore della scocca accanto alla fotocamera. Sensore fotografico che dovrebbe rimanere da 12MP ma ulteriormente affinato per migliorare i già ottimi scatti dell’attuale Galaxy S7. Frontalmente troverebbe posto, invece, una fotocamera da 8MP per i selfie. Presente anche il tanto chiacchierato sensore per la scansione dell’iride.

Sul fronte hardware troverebbero posto i processori Snapdragon 835 e l’ultima variante dell’Exynos mentre la RAM a disposizione sarebbe di 4GB. La memoria flash ammonterebbe a 64GB ovviamente espandibile attraverso le microSD. Batteria da 3000 mAh e 3500 mAh, connettore USB-C, jack cuffie e tutti i sensori oggi immancabili completeranno il quadro della dotazione tecnica.

Secondo il report, i prezzi dovrebbero essere superiori di 100 euro rispetto a quelli dell’odierno Galaxy S7. Trattasi, comunque, di indiscrezioni che come tali vanno prese in attesa della presentazione ufficiale.