Il futuro Samsung Galaxy S8 potrebbe essere proposto in due varianti, proprio come l’attuale Galaxy S7 e disporre dell’assistente virtuale Viv al posto dell’attuale S-Voce. Secondo, infatti, le ultime indiscrezioni sul futuro top di gamma Android della casa coreana, il Galaxy S8 dovrebbe essere proposto in una versione con schermo da 5.1 pollici e risoluzione 2K ed in una seconda versione con schermo da 5.5 pollici e risoluzione 4K. In entrambi i casi Samsung sfrutterebbe per i display la ben nota tecnologia Super Amoled.

Inoltre, la versione phablet adotterebbe anche la doppia fotocamera posteriore, mentre il modello da 5.1 pollici disporrebbe di una singola fotocamera posteriore. Una distinzione similare a quella esistente oggi tra l’iPhone 7 e l’iPhone 7 Plus. Il cuore di questo prodotto dovrebbe essere il processore Qualcomm Snapdragon 830 (processo produttivo a 10nm) ma solo in alcuni mercati. Nel resto del mondo Samsung adotterebbe il processore proprietario Exynos 8895.

In ultima, il Galaxy S8 eliminerebbe l’attuale S Voice per far posto ad un assistente digitale molto più evoluto. Si tratterebbe di Viv la cui implementazione sarà possibile grazie all’acquisizione di Viv Labs da parte proprio di Samsung. Voci darebbero Samsung intenzionata a lanciare in anticipo il Galaxy S8 per colmare il vuoto causato dal Galaxy Note 7 ma la data più probabile per il lancio è febbraio durante il prossimo Mobile World Congress di Barcellona.

Inoltre, proprio dopo il disastro del Galaxy Note 7, Samsung non può più sbagliare e dunque ha l’obbligo di presentare un terminale perfetto senza accelerare troppi i tempi che potrebbero portare, invece, a nuovi problemi.