Il Galaxy S8 rappresenta per Samsung un importante obiettivo dopo le figuraccia del Galaxy Note 7. Di questo dispositivo, nonostante la sua presentazione sia attesa per il 2017, si sta speculando già da un po’ di tempo. Di quasi assodato c’è che dovrebbe possedere una doppia fotocamera posteriore e il sensore della scansione dell’iride. Alcune recenti indiscrezioni avrebbero svelato anche la possibile presenza di un pannello 4K da 5.5 pollici nella variante Edge e dell’utilizzo di ben 6/8GB di memoria RAM.

Numeri da capogiro per questo Galaxy S8 che sicuramente stanno solleticando l’interesse degli appassionati degli smartphone Android. Adesso, arriva un nuovo rumors sulla possibile adozione di sensore per le impronte digitali con riconoscimento di tipo ottico. Trattasi di una soluzione estremamente sofisticata che renderebbe superfluo l’utilizzo del classico sensore presente all’interno del tasto Home nel Galaxy S8. Questo particolare sensore, infatti, sarebbe annegato all’interno del display del dispositivo e renderebbe il riconoscimento delle impronte rapidissimo ed a prova di errore.

Trattasi di una scelta assolutamente sofisticata se davvero dovesse rivelarsi vera. Del resto, la rincorsa delle società alla riduzione degli ingombri e la richiesta di schermi sempre più grandi da parte degli utenti, vede gli ingegneri adottare soluzioni sempre più innovative per realizzare i nuovi prodotti.

Trattasi, comunque, di speculazioni e come tali vanno prese. Nel corso dei prossimi mesi se ne saprà molto di più ma il Samsung Galaxy S8 si preannuncia già da adesso molto interessante.