Samsung Galaxy S6 sarà il prossimo smartphone top di gamma dell’azienda coreana ed avrà una fotocamera che offrirà performance di alto livello. Dopo tutte le indiscrezioni che sono circolate a riguardo, il nuovo Galaxy S6 avrà una fotocamera posteriore dotata di sensore da 20 megapixel e completamente rinnovata rispetto al passato, sia per quanto riguarda l’hardware che il software.

La fotocamera del futuro Samsung Galaxy S6 avrà un sensore da 20 megapixel. Questa è l’indiscrezione che giunge dal sito web SamMobile, che grazie ad un insider, è riuscito a mettere le mani su un prototipo Galaxy S6. Quest’ultimo è dotato di una fotocamera posteriore dotata di stabilizzazione ottica dell’immagine, mentre la fotocamera frontale ha un sensore da 5 megapixel. Inoltre, entrambi i sensori sono realizzati da Samsung e hanno come codice di prodotto: SLSI_S5K2T2_FIMC_IC e SLSI_S5K4E6_FIMC_IS.

La fotocamera posteriore permetterà di scattare fotografie a varie risoluzioni: 20MP (5952×3348 pixel), 15MP (4464×3348 pixel), 11MP (3344×3344 pixel), 8MP (3264×2448 pixel), 6MP (3264×1836 pixel) e 2.4MP (2048×1152 pixel). La fotocamera frontale, invece, è la stessa che è già presente sui modelli della serie Galaxy A.

Per il momento resta ancora un mistero se l’azienda coreana adotterà il sensore da 20 megapixel nella versione ufficiale dello smartphone. Con molta probabilità, la decisione sarà presa sulla base del costo di produzione e la capacità degli stabilimenti di Samsung di produrre le necessarie quantità. Allo stesso tempo, Samsung potrebbe dotare esclusivamente la versione Edge del sensore da 20 megapixel, poichè quest’ultimo smartphone non avrà il livello di diffusione del Samsung Galaxy S6.

Sul fronte software, Samsung ha deciso di adottare per l’app fotocamera tutte le API che sono debuttate in Android 5.0 Lollipop. Con questa scelta, Samsung sarà capace di offrire una modalità “Pro” che permetterà di scegliere tra 3 tipologie di messa a fuoco, includendo anche quella manuale presente su app di terze parti come Manual Camera. Inoltre, un altro punto di forza riguarda la possibilità di salvare immagini in formato RAW e gestire i tempi di apertura.

Altro piccolo, ma rilevante, dettaglio riguarda l’app Galleria che sarà più intuitiva e semplice da usare, mettendo in risalto i pulsanti per eliminare o condividere le immagini. L’utente si ritroverà davanti, non solo le icone, ma anche il testo che descriverà quale funzione è rappresentata dall’icona.

Se le indiscrezioni fossero veritiere, Galaxy S6 punta essere uno degli smartphone più apprezzati da tutti coloro che amano scattare fotografie. 20 megapixel permettono di ottenere un elevato livello di dettagli, ma speriamo che Samsung stia lavorando anche per migliorare le performance del sensore e dell’ottica in condizioni di scarsa luce.

Non resta, quindi, che aspettare il debutto ufficiale di Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge durante l’evento Unpacked, programmato per il 1 Marzo al Mobile World Congress di Barcellona.