Galaxy S IV torna al centro dell’attenzione, dopo la presentazione ufficiale si ricomincia a  parlare del nuovo top gamma Samsung ci pensa Steve Kondik. Per chi non lo conoscesse, Steve Kondik è il fondatore di CyanogenMod una delle ROM più apprezzate e diffuse tra gli utenti Android – quelli più esperti. Kondik dopo aver fondato il celebre progetto è stato assunto da Samsung e dopo appena due anni di “amore” il divorzio è imminente: sul suo profilo Google Plus ha annunciato di aver lasciato Samsung ma allo stesso tempo  di aver passato parecchio tempo con Galaxy S IV.

Il tempo passato da Kondik per “giocare” col nuovo Galaxy non è tempo buttato, anzi: il papà di CyanogenMod ha annunciato che a differenza di quello che è stato dato i giorni scorsi, arriverà una versione della CyanogenMod anche per Galaxy S IV. Non in tutte le sue varianti, solamente e per ora, per quella con processore Snapdragon 600, la variante che vedremo almeno inizialmente in Italia ed Europa.

Parole di elogio per Galaxy S IV, definito come il degno sostituto di un terminale glorioso come Galaxy S II e non necessario per chi già possiede un Galaxy S III. Incredibilmente viene esaltata anche la Touchwiz, la UI proprietaria di Samsung e scontato l’elogio alle funzionalità software del nuovo Galaxy, unica e reale novità del dispositivo. Critiche feroci invece per lo Smart Scrolling, disattivato da Kondik in quanto non perfettamente funzionante.

Gli appassionati del modding gioiranno alla conferma di avere una versione della CyanogenMod anche per Galaxy S IV, sicuramente un incentivo all’acquisto di questo dispositivo. Ne valuto l’acquisto anche se Galaxy  S II non è ancora da mandare in pensione e l’imminente arrivo di Motorola X Phone.

photo by Androidzone