Evan Blass, noto leaker, ha condiviso in rete nuovi dettagli sul Galaxy Note 8, il futuro phablet Android di casa Samsung che avrà il compito di far dimenticare il disastroso Galaxy Note 7. Quanto affermato da Evan Blass in parte conferma quanto già si sapeva ed in parte porta nuovi dettagli. Secondo Evan Blass, il Galaxy Note 8 non arriverà ad agosto ma bensì a metà di settembre. Trattasi di una novità importante perchè stravolge tutte le tempistiche sino a qui conosciute.

Inoltre, il nuovo phablet coreano sarà venduto nei colori nero, blu e oro ad un prezzo vicino a 1000 euro. Dal punto di vista del design, il futuro phablet Android sarà molto simile a quello del Galaxy S8+ ma per differenziarsi avrà un display da 6,3 pollici (aspect ratio 18.5:9), una doppia fotocamera posteriore e l’immancabile pennino. Dal punto di vista del processore, la casa coreana avrebbe scelto il performante Snapdragon 835 abbinato a 6GB di memoria RAM: In Europa è probabile che il processore sia l’Exynos del Galaxy S8.

Le ottiche delle fotocamera posteriore dovrebbero disporre di sensori da 12MP ed integrare un sistema di stabilizzazione ottica. La batteria sarà da 3300 mAh. Visto il generoso schermo e il target del phablet, Samsung dovrebbe offrire un software particolarmente ottimizzato per sfruttare al meglio la funzione di split screen oltre all’immancabile suite da sfruttare per la produttività con il pennino S-Pen.

Il Galaxy Note 8 dovrebbe anche essere compatibile con il dock DeX di Samsung per utilizzare il phablet come mini pc collegando ad un mouse, tastiera e monitor.

Trattasi, comunque, di indiscrezioni che come tali vanno prese. Se ne saprà di più nel corso delle prossime settimane.