Arrivano nuove interessanti indiscrezioni sul Galaxy Note 8, il prossimo phablet Android di casa Samsung. Dalla pagine di Slashleaks arriva la ulteriore conferma che il phablet non disporrà di un sensore per le impronte sotto il display. Sensore che sarà posizionato affianco alla doppia fotocamera posteriore. Arriva, poi, un nuovo render che evidenzia un particolare molto interessante e cioè l’assenza di un tasto dedicato per richiamare l’assistente vocale Bixby.

Il render, infatti, la cui affidabilità deve essere verificata, mostra sul lato sinistro due pulsanti per il volume ma non quello per l’assistente vocale. Se davvero sarà questa la scelta di Samsung per il suo Galaxy Note 8, si tratterebbe di un passo indietro rispetto al Galaxy S8 che, invece, dispone di un pulsante dedicato a Bixby. Una scelta particolare che troverebbe una possibile spiegazione nel fatto che l’intelligenza artificiale della casa coreana sta avendo seri difficoltà di sviluppo.

Possibile, dunque, che con Bixby non ancora maturo per essere utilizzato come si deve, Samsung abbia preferito non offrire più un tasto a lui dedciato visto che risulterebbe nel più dei casi quasi inutile. Trattasi, comunque, di speculazioni che come tali vanno prese. Si ricorda, che il Galaxy Note 8 dovrebbe essere presentato verso fine agosto o entro metà settembre e dovrebbe essere offerto a circa 1000 euro.