Il Samsung Galaxy Note 7 che la casa coreana si appresta a presentare il prossimo 2 agosto disporrà di uno scanner per l’iride. Gli utenti, dunque, potranno sbloccare il dispositivo semplicemente guardandolo. Una speciale telecamera, infatti, riconoscerà l’iride del proprietario consentendo lo sblocco del telefono. Un video apparso in rete di recente mostra abbastanza chiaramente il funzionamento di questo dispositivo di sicurezza. Curiosamente il Galaxy Note 7 del video non presenta lo schermo con la doppia curvatura e questo potrebbe far pensare ad un vecchio prototipo con display flat.

Il video evidenzia un funzionamento estremamente rapido dello sblocco tramite il riconoscimento dell’iride risultando particolarmente comodo da utilizzare in alcuni frangenti rispetto allo sblocco con le impronte digitali. Si pensi, per esempio, ai periodo invernale quando si utilizzano i guanti. Inoltre, potenzialmente l’utilizzo dell’iride dovrebbe risultare più sicuro di quello con le impronte digitali.

Il dato oggettivo è che il Samsung Galaxy Note 7 disporrà di una funzionalità davvero interessante che renderà questo phablet ancora più appetibile soprattutto da parte dei power user. I dettagli saranno svelati, però, solamente il prossimo e agosto con la presentazione del phablet Android.

Prodotto che disporrà di un processore molto veloce, Snapdragon 821 o una nuova variante dell’Exynos di ultima generazione, di uno schermo Super Amoled dual edge da 5,7 pollici, 4/6 GB di memoria RAM, 64 GB di memoria flash, lettore per le impronte digitali, una potente dotazione multimediale e tutto quanto non può mancare in un terminale di fascia alta adatto alla produttività.