Samsung si è distinta in questo periodo per lo sviluppo di un sistema di messaggistica istantanea che sarà disponibile ad ottobre in due versioni, una per i telefoni cellulari comuni e una per gli smartphone.

Ma è proprio sul nuovo prodotto tablet che l’azienda sudcoreana sta incontrando dei problemi. L’eterna battaglia tra Samsung e Apple ormai non si disputa a suon di innovazioni ma va avanti tra una sentenza e l’altra.

Adesso la Mela Morsicata accusa la Samsung di violare alcuni dei suoi brevetti con il Galaxy 10.1 e per questo ci saranno dei ritardi nelle consegne.

La Samsung, in pratica, ha deciso di aspettare fino alla fine di settembre per lanciare in Corea il Galaxy 10.1, in attesa che il giudice si pronunci sulla controversia con la Apple.

Samsung Electronics ha dovuto rimandre per la sconda volta in un mese il lancio del dispositivo sul mercato australiano.

Con la Apple, a fine agosto, il colosso sudcoreano aveva fatto un accordo: l’ultima versione del tablet rimaneva nella cassaforte fino alla risoluzione della battaglia sui brevetti.

Gli sviluppatori sudcoreani sono accusati di averne violati ben 10 tra cui anche l’interfaccia utente TouchWiz.

La difesa del prodotto da parte della Samsung Electronics è strenua, ma per conoscere l’epilogo della battaglia si dovrà attendere almeno il 26 settembre. Nel frattempo è partita una controdenuncia.