Il portale Google Developers ha rilasciato i dati riguardanti la diffusione di Android per il mese di Luglio. Il trend del mese scorso è stato confermato e Android Jelly Bean, è ancora la versione del sistema del robottino verde più diffuso con il 40.5 per cento, leggermente in crescita.

Il grafico non lascia spazio a molti dubbi: la seconda versione più diffusa di Android è ancora Gingerbread col 33 per cento, segue Ice Cream Sandwich col 22.5 per cento, segue Froyo col 2.2 per cento, Eclair al 1.2 per cento e chiudono la classifica Honeycomb e Donut col 0.1 per cento. Una classifica che fortunatamente si fa sempre più corta, le versioni ormai non più supportate di Android già dal 2014 potrebbero fare la loro uscita di scena e lasciare spazio solamente ai tre grandi poli: Gingerbread, Ice Cream Sandwitch e Jelly Bean. Arriverà anche Key Lime Pie alla fine dell’anno, si spera con una retrocompatibilità ai dispositivi più datati e con accordi coi produttori per aggiornare quanti più dispositivi possibili da Jelly Bean a questa nuova versione.

Giusto ieri ho parlato del grave problema della frammentazione di Android, proponendo anche una soluzione probabilmente troppo estrema ma se fossi in quel di Google considererei seriamente. Il problema preoccupa Google che lavora a una soluzione che speriamo arrivi presto.