Conoscete Foursquare e, magari, vorreste contribuire alla correzione delle venue (ovvero le località indicizzate dal social network) per migliorare la qualità dei check-in? Bene, potreste pensare di diventare Super User e acquisire i “poteri” necessari. Accedere al primo livello è relativamente semplice, ma è col terzo che potrete ottenere tutte le autorizzazioni per affinare i risultati. La comunità italiana dei SU è molto attiva e comunica su Facebook per organizzare incontri o coordinare le modifiche ai luoghi di Foursquare.

Sono Super User di primo livello da circa un anno: Foursquare ha rifiutato la mia richiesta di passare al secondo perché avevo smesso d’utilizzare il social network. In Italia gli esercizi commerciali che sfruttano la piattaforma sono in crescita, ma nella mia città è molto raro che i check-in servano davvero a qualcosa. Lo stesso discorso vale per i SU perché in base all’uso di Foursquare nelle province avrete più o meno venue da correggere. Io, ad esempio, spesso sono chiamato ad agire su quelle della vicina Svizzera italiana.

Cosa fa, nello specifico, un Super User? Dipende dal livello acquisito. Il primo livello permette soprattutto di correggere, completandoli, i dati forniti dagli utenti sulle venue oppure suggerire la fusione dei duplicati. Quest’ultima può essere attuata “fisicamente” soltanto dai SU che hanno raggiunto i livelli superiori. Nessuno è obbligato a contribuire ogni giorno al database di Foursquare: potete accedere allo speciale pannello di controllo in qualunque momento e operare quando siete sicuri di ciò che inserite nei moduli.

L’interfaccia per la modifica collaborativa delle venue è cambiata, rispetto alla prima versione, ed è stata introdotta la classifica dei maggiori contributori: una novità che accresce il meccanismo della gamification sul quale è basato tutto il portale. Sembra che, insieme allo stile, siano cambiate le autorizzazioni legate ai ruoli e perciò col primo livello possono essere effettuate più modifiche che in passato. Uno degli aspetti che m’ha convinto a riprendere l’attività sul social network, come pure la privacy semplificata.

Se tutto ciò ha convinto anche voi, potete raggiungere subito il modulo dedicato alla richiesta d’inserimento nella lista dei Super User. Dovrete compilare un questionario a risposta multipla sulle caratteristiche di Foursquare, teso a verificare la conoscenza delle linee guida per la modifica delle venue. Gli errori saranno evidenziati e potrete inviare la richiesta soltanto dopo averli corretti: a seconda delle risposte sbagliate, la domanda di diventare SU avrà una priorità diversa. È meglio documentarsi, prima di cominciare.

Tenete presente che l’attività di Super User è volontaria, non retribuita e non aumenterà il vostro punteggio con Foursquare. È un modo per sentirsi parte della comunità e migliorare la piattaforma, donando il proprio tempo alla modifica dei contenuti. Non è divertente quanto accumulare i badge, ma offre la possibilità di rendere un servizio utile a sé e agli altri utenti. Potete paragonarlo alla traduzione in crowdsourcing di Facebook o Twitter, cui negli anni ho partecipato anch’io. È essenziale non aver mai barato nel gioco.

Photo Credit: Vadim Lavrusik via Photo Pin (CC)