Facebook è diventato per molti il baricentro della vita digitale di tutti i giorni dove poter condividere ogni momento della propria vita. Spesso, però, si eccede nel condividere le informazioni, mostrando al pubblico elementi che dovrebbero rimanere privati. Tra questi, in particolare, le foto che possono dire molto sugli utenti ma anche su eventuali altre persone contenute. La gestione delle foto è dunque molto importante e fortunatamente Facebook lo sa ed offre una completa guida su come gestire la privacy degli scatti, sia quelli condivisi che quelli postati da altri utenti al cui interno ci possono essere molte altre persone.

Facebook: privacy e foto

Per vedere tutte le foto in cui gli utenti sono taggati pubblicamente, sarà sufficiente che gli iscritti si rechino su Registro attività->Foto selezionando il filtro “Pubblica” nella parte superiore del registro delle attività accanto a “Contenuto condiviso con“. Gli utenti potranno anche controllare le foto nascoste sul diario selezionando “Contenuti nascosti” dal menu a discesa accanto a “Sul diario“. Gli utenti potranno anche rimuovere un tag dalle foto semplicemente selezionando Segnala/rimuovi tag. In questo modo ogni loro riferimento nell’immagine sarà rimosso.

I tag rimossi non saranno più presenti sul post o sulla foto, ma il contenuto continuerà a essere visibile al pubblico con cui è stato condiviso. Le persone potrebbero visualizzare il post o la foto altrove, ad esempio nella sezione Notizie o nei risultati delle ricerche. Per una rimozione totale è necessario, dunque, intervenire direttamente con la persona che ha condiviso lo scatto.

La gestione dei tag è importante perché il contenuto in questione potrebbe essere condiviso non solo con la persona taggata ma anche con i suoi amici. Per fare in modo che le foto non siano visibili agli amici della persona taggata, gli utenti dovranno cliccare sullo strumento di selezione del pubblico accanto alla notizia, selezionare Personalizzata e deselezionare la casella Amici delle persone taggate.

Purtroppo, a volte, le foto postate dagli amici in cui inseriscono tag di altre persone posso essere volgari ed offensive. In questo particolare caso, l’utente può richiedere la rimozione del contenuto all’amico, oppure nei casi più gravi, segnalare il fatto al social network che potrà decidere di prendere provvedimenti.

Una corretta gestione della privacy non si deve applicare solo alle foto ma anche agli interi album fotografici. Per gestire la privacy degli album, gli utenti dovranno accedere al profilo e cliccare su Foto e poi su Album. Da quella sezione gli utenti potranno poi usare lo strumento di selezione del pubblico sotto ogni album per controllare chi può vedere l’album.

Da sottolineare che l’immagine di copertina e l’immagine del profilo sono sempre pubbliche, ma è possibile modificare le impostazioni sulla privacy individualmente per ciascuna delle altre foto negli album Immagini di copertina e Immagini del profilo.

In ogni modo, la miglior salvaguardia della privacy delle foto non è solo una corretta gestione delle funzioni di sicurezza di Facebook ma è soprattutto un corretto e diligente uso del social network per non andare a condividere immagini imbarazzanti taggando contestualmente tutti gli amici.