Avete un Mac lento e che vi da tanti problemi software? Con molta probabilità è arrivato il momento di formattare l’hard disk e reinstallare Mac OS. In questa guida vi illustreremo passo passo come formattare un Mac da USB e reinstallare il sistema operativo, una volta cancellati tutti i dati. Prima di procedere vi suggeriamo di effetturare una copia di backup dei file più importanti come foto, video e documenti prima di procedere nell’installazione pulita.

Requisiti e download OS X

Per effettuare la formattazione del Mac da USB dovete necessariamente avere:

  • Una chiavetta USB da almeno 8GB
  • Immagine di OS X Yosemite scaricata dal Mac App Store
  • DiskMaker X

Prima di procedere alla realizzazione del disco di avvio su chiavetta USB, è necessario scaricare l’immagine di OS X Yosemite. Per far ciò, cliccate sul simbolo Apple posto in alto a destra dello schermo e poi fate click sulla voce Mac App Store. Vi si aprirà una finestra al cui interno dovrete ricercare la parola chiave “yosemite”. A questo punto, effettuate il download dell’immagine del sistema operativo di Apple. In base alla velocità della vostra rete internet, il download potrebbe richiedere anche più di due o tre ore.

Terminato il download, l’immagine scaricata aprirà una finestra tramite la quale sarà possibile effettuare l’upgrade dal precedente sistema operativo a OS X Yosemite. Ovviamente, per formattare un Mac da USB è necessario effettuare una procedura diversa e, quindi, dovrete chiudere la finestra aperta premendo la combinazione di tasti CMD+Q.

Creare disco USB avviabile con DiskMaker X

DiskMaker X per formattare Mac da USB

DiskMaker X permette di creare USB avviabili

A questo punto, è arrivato il momento di creare il disco avviabile sulla chiavetta USB da almeno 8GB. Scaricate da questa pagina web DiskMaker X, un programma che permetterà di trasformare la chiavetta USB in disco avviabile con il quale formattare il Mac.

Una volta effettuato il download di DiskMaker X, installate l’app all’interno della cartella Applicazioni, con un semplice drag and drop e poi aprite il programma. DiskMaker X vi richiederà quale sistema operativo utilizzare per creare il disco USB avviabile. Fate click sul pulsante Yosemite 10.10 e il software sarà in grado di comprendere in quale directory è posizionato il file del sistema operativo. Inserite la chiavetta da 8GB o superiore e fate click sul nome di quest’ultima, che vi dovrebbe apparire all’interno della schermata. Qualora non sia disponibile, potete selezionarla sempre con il tasto Choose this disk. Adesso DiskMaker X vi avviserà che tutto il contenuto presente sulla chiavetta USB verrà cancellato e, quindi, premete i tasti Erase then create disk e poi su Continue. La procedura di formattazione e di creazione del disco di avvio USB potrebbe richiedere un po’ di tempo e, inoltre, anche l’inserimento di username e password dell’admin del computer. Terminata la creazione dell’installer all’interno della chiavetta USB, è arrivato il momento di formattare il Mac e, qualora siate interessati, reinstallare il sistema operativo da zero.

Per formattare un Mac da USB, quindi, è necessario creare un disco di avvio e poi riavviare il Mac lasciando la chiavetta USB collegata. Durante la schermata di avvio premete a lungo il tasto ALT e vi verrà richiesto quale disco avviare. Scegliete, quindi, Yosemite Install Disk – 10.10 e fate click su Continua, accettate la licenza d’utilizzo e dal menu Utility, posto in alto, cliccate sulla voce* Utility Disco*.

Formattare un Mac da USB con Utility Disco

Utility Disco permette di formattare il Mac

Utility Disco per formattare un Mac

Vi si aprirà la classica schermata di Utility Disco, all’interno della quale potrete selezionare il vostro hard disk da formattare. Sulla colonna di sinistra, quindi, scegliete l’hard disk e poi sulla destra vi apparirà una schermata contenente vari tab:

  • S.O.S: questo tab permette di analizzare lo stato di un disco, verificare i permessi, ripare i permessi ed effettuare una serie di azioni per cercare di risolvere alcuni problemi riscontrati. Qualora Ripara disco non funzioni, vi suggeriamo di eseguire un backup e inizializzare il disco. Se Ripara disco non è disponibile, fate clic su Verifica disco.
  • Inizializza: all’interno di Inizializza potrete cancellare tutti i dati presenti sull’hard disk del vostro Mac e decidere quale file system utilizzare. Per formattare un Mac da zero vi suggeriamo di usare il file system di default ovvero Mac OS Esteso (Journaled).
  • Partiziona: in questo tab potrete selezionare quante partizioni creare sul vostro hard disk o mantenere quella originaria. Una volta selezionate quanti partizioni creare fate click sul pulsante Applica. Qualora abbiate selezionato la partizione dell’hard disk, questo tab non sarà presente.
  • RAID: permette di creare un set di hard disk in RAID.
  • Ripristina: questo tab permette di ripristinare il disco con un’immagine presente su un hard disk esterno. Allo stesso tempo è possibile ripristinare il disco con un’immagine disponibile in rete o sul computer stesso.

Come avrete intuito, per formattare un Mac con USB basta accedere nel tab Inizializza, selezionare il formato del file system, inserire il nome della partizione che verrà creata e premere sul pulsante Inizializza. Apple, inoltre, offre l’opportunità di effettuare una formattazione sicura premendo sul pulsante dedicato, accanto alla voce Inizializza, e selezionando una metodologia di formattazione diversa rispetto a quella classica.

Terminata la procedura di formattazione, chiudete Utility Disco e a questo punto potrete scegliere se reinstallare il sistema operativo o lasciare il vostro Mac vuoto. Quest’ultima scelta è utile qualora stiate vendendo il Mac online o a vostri amici che desiderano installare un’altra versione del sistema operativo.

Ricordiamo, infine, che l’installazione del sistema operativo, una volta chiuso Utility Disco, è estremamente semplice e richiede all’utente di selezionare l’unità e attendere qualche minuto prima che il processo venga completato. Di fatto, basta seguire le istruzioni a schermo per completare l’installazione di Mac OS X.