Boom: 1 milione di utenti. Followgram ha appena annunciato di aver fatto il botto. Fabio Lalli e Lorenzo Sfienti, i due italiani che per primi hanno lanciato una web app in grado di permetterci di gestire il nostro profilo Instagram sul web, hanno stappato lo champagne. Con il lancio dei profili web da parte di Instagram buona parte dei commentatori li avevano dati per morti, ma qualcuno – e fra questi li sottoscritto – si era azzardato a dire che no, che c’era una bella differenza fra le due cose.

Ho scritto nei giorni scorsi: Instagram vs Followgram è timeline contro personal branding. Il continuo crescere delle aziende che hanno attivato l’account Followgram dimostra che i nostri connazionali sono riusciti a dare un senso, commerciale, a un’applicazione che finora non ha monetizzato direttamente alcunché. Poi certo, loro hanno venduto a Facebook, ma questa è un’altra storia.

Attualmente Followgram cresce al ritmo di cinquemila nuovi utenti al giorno, ma subito dopo l’annuncio del profilo web di Instagram aveva raggiunto un picco di tredicimila utenti al giorno. Perché gli utenti che vogliono avere un profilo web con le foto di Instagram non si accontentano di quello che propone Instagram. La prova: in precedenza gli utenti che attivavano ogni giorno un profilo Followgram erano tremila. Essere stati copiati ha giovato a Followgram. Almeno per ora. Instagram ha acceso negli utenti il desiderio di avere un profilo Followgram.

Adesso Instagram ha lanciato anche il bottone seguimi su Instagram. Indovinate un po’ da dove l’hanno preso?

Insomma, la domanda da porsi sarebbe: li compreranno? No, e faranno male. Li copieranno ancora? Forse, e farebbero bene. Intanto attendetevi grosse novità nelle prossime settimane. Perché per un milione di utenti non ci si può limitare a regalare l’account PRO per una settimana (voi intanto attivatelo).