Avete visto il nuovo Flickr? Se non l’avete ancora fatto dovreste. Per farla breve, il social network per gli appassionati di fotografia ora permette anche a chi ha un account gratuito di salvare quante foto vuole (fino a un terabyte), pubblicare foto in HD (fino a 200MB) e grazie alla nuova app per iOS e Android è disponibile ovunque.

Al momento per gli utenti Pro nulla cambia, ma successivamente l’unica differenza sarà che pagando si possono rimuovere le pubblicità e consultare le statistiche. Solo che ora si pagherà il doppio: 50 dollari all’anno. Onestamente non credo che rinnoverò l’account, probabilmente mi accontenterò di quello free.

Il confronto con Instagram è obbligatorio (sopra la foto del mio profilo, nella gallery foto del nuovo Flickr, il mio profilo su Instagram e Followgram). A partire dal profilo web, Flickr oramai vince quasi su tutto: possibilità di impostare una licenza specifica per le singole foto, creare album, organizzare le proprie foto, taggarle, impostare lo sfondo del proprio profilo, consultare le statistiche (solo account Pro), organizzare una presentazione delle vostre foto o dei singoli album (sia web che app). A questo aggiungete l’acquisto di Tumblr da parte di Yahoo e pensate alle possibili integrazioni di questo con Flickr.

Quando Instagram lanciò il proprio profilo web consigliai agli appassioanati di utilizzare Followgram proprio perché la startup di Fabio Lalli e Lorenzo Sfienti permette di fare molte delle cose che oggi offre Flickr e che Instagram ancora no. A dire il vero, dopo il casino sulla privacy ho consigliato proprio a Fabio di fare la stessa cosa anche per Flickr, ma la mia idea non gli è piaciuta. Paradossalmente, ora il confronto lo dovremmo fare fra Followgram e Flickr, ma il primo è un servizio aggiunto e il secondo un diretto competitor di Instagram. Se vogliamo, Flickr oggi è Instagram + Followgram: condivisione di foto più personal branding.

A proposito di Followgram, ho appena saputo che nel giro di un paio di settimane uscirà l’app per iPhone che permetterà di vedere e gestire album e profili anche da mobile. Quindi se siete addicted e volete rimanere su Instagram vi consiglio fortemente di farvi l’account Pro di Followgram (vi assicuro che la nuova app non è niente male).