Domani, Flickr festeggerà 10 anni: la piattaforma di condivisione delle fotografie – fra i primi social network del web 2.0 – acquisita da Yahoo ha inaugurato le celebrazioni con un nuovo blog e invita tutti a festeggiare il compleanno con dei photo walk, organizzati in tutto il mondo. Ce n’è uno anche per le vie di Roma, menzionato proprio sul blog di Flickr, che dovrebbe partire alle 07:30 di domenica 4 maggio al Circo Massimo. Utilizzo il condizionale perché il MeetUp ha soltanto un iscritto e io non vorrei mai che saltasse!

Ieri, Silvio Gulizia ha proposto un interessante articolo sui vari utilizzi di Flickr che a dieci anni dall’apertura ha assunto un ruolo diverso da quello che l’ha contraddistinto. È ancora un social network? No, ma è sempre un luogo dove scoprire immagini suggestive e utili a redigere un blog. Io, che non ho mai nascosto le mie remore nei confronti della gestione di Marissa Mayer, lo considero tuttora il miglior servizio offerto da Yahoo. Il decimo anniversario è una tappa importante — e i cambiamenti alla app m’hanno convinto.

Perché tanto affetto nei confronti di Flickr? Non è per la nuova versione, quanto perché permette d’uscire dalla dimensione della mobile photography che caratterizza Instagram: un buon fotografo, secondo me, deve saper usare tutto e la piattaforma di Yahoo è adatta a mettersi alla prova con una DSLR. Inutile sottolineare che io non sia un granché, ma questo sarebbe un altro discorso. Flickr, ad oggi, è adatta ai professionisti della fotografia? Lo è sempre stata e persino a distanza di dieci anni mantiene quella caratteristica.