Si chiama FIXO ed arriva dall’Italia il primo computer rotondo al mondo, dalla forma simile a quella di un disco in vinile. Il progetto nasce dall’idea di giovani ragazzi di Campobasso che hanno fondato la start-up Nuvolaria. FIXO è anche approdato sulla piattaforma di crowdfunding Indiegogo, con l’obiettivo di raggiungere 20mila dollari. Ad oggi, la cifra incassata è di circa 5mila dollari.

FIXO è un dispositivo elettronico unico nel suo genere, ma non è assolutamente portatile. È pensato, infatti, per restare a casa e presenta diverse funzioni incorporate, una videocamera, diffusori acustici e accessori “ready-to-use” come il Room Sensor che permette di sorvegliare l’appartamento quando non c’è nessuno e rilevare eventuali movimenti.

Nasce come meteo-orologio, poi il progetto si è evoluto ed arricchito di contenuti pur restando sempre fedele alla sua idea iniziale, quella della circolarità che rompe gli schemi di design nel settore e della nuova esperienza d’uso di un dispositivo touch pensato per un uso fisso.

“FIXO intende riumanizzare l’esperienza digitale. – spiega Minchilli, amministratore e Product Designer di Nuvolaria – L’istinto di connessione con il mondo esterno diventa, spesso, una frenetica mania che ci tiene costantemente con la testa sullo smartphone. FIXO consente di fruire di informazioni e di servizi web, che usiamo con maggiore frequenza, in modo più naturale, con informazioni a colpo d’occhio come l’ora, il meteo, gli appuntamenti o i risultati sportivi, offre enciclopedia e mappe a portata di mano, musica di qualità, grazie agli ampi diffusori stereo, e una connessione sempre attiva con gli oggetti intelligenti di casa”.

Il progetto è stato lanciato la scorsa settimana e punta al mercato americano, anche se sarà assemblato in Italia. Nel video di presentazione (che potete vedere qui sotto) vengono spiegate le funzionalità di FIXO e messo in risalto il design innovativo e le novità tecnologiche.

FIXO può essere acquistato tramite pre-ordine ad un prezzo speciale riservato ai primi 200 sostenitori su Indiegogo.