Dopo il contest che ha cercato di mettere in evidenza i bug contenuti nei diversi browser in circolazione, Firefox e Safari hanno deciso di rifarsi il trucco e in attesa del lancio di Metro, hanno predisposto degli update. Attraverso i buchi che nello sviluppo sono rimasti aperti durante la costruzione del browser, molti cybercriminali malintenzionati, rubano l’identità e i dati personali di parecchi internauti. Ecco perché avere un browser sicuro è fondamentale per navigare sereni.

Safari, sviluppato da Apple e disponibile anche su numerosi dispositivi mobili, aveva necessità di essere svecchiato. Gli sviluppatori avevano accumulato una vagonata di bug: la versione 5.1.4 del software in questione, infatti, aveva ben 83 problemi da risolvere, tutti legati a WebKit.

Il motore di rendering open source usato anche da Chrome faceva acqua da tutte le parti, ecco allora che è stato rilasciato il nuovo Safari che ha incluso un nuovo patch per la sicurezza ed ha migliorato prestazioni, stabilità e compatibilità.

Si è rifatto il trucco anche Firefox, il browser della Fondazione Mozilla che ha inserito negli aggiornamenti, qualche nuovo strumento rivolto soprattutto agli sviluppatori. Per esempio la possibilità di vedere il codice sorgente della pagina in modalità tridimensionale, ma anche un editor per i testi da usare nella modifica di pagine web e fogli di stile.