Mozilla fa sapere che Firefox OS, il sistema operativo mobile sviluppato dalla fondazione americana, verrà abbandonato al suo destino.

Nato come risposta ai più blasonati Android e iOS nel 2013, Firefox OS terminerà il suo ciclo vitale nel mese di maggio con l’ultimo aggiornamento alla versione 2.6. Il progetto non viene abbandonato in maniera definitiva poiché continuerà ad esistere sulle smart tv e sull’internet delle cose (Internet of Things).

“Non siamo riusciti a creare un’alternativa diversa e convincente per gli utenti, abbiamo fallito nel costruire l’intero ecosistema”, scrive Mozilla sul suo blog. “Il nostro team e la nostra community hanno creato una piattaforma impressionante, ma non c’erano le condizioni per vincere la partita commerciale degli smartphone”.

L’inizio di Firefox OS in Italia non sembrava prefigurare l’attuale scenario: la stessa TIM portò la piattaforma sugli scudi nel nostro paese. Mozilla ha provato a lanciare diversi dispositivi con il sistema operativo Firefox OS, ma evidentemente non è stato sufficiente.

Con un mercato praticamente dominato da iOS e Android, non è facile ritagliarsi anche solo una piccola fetta di mercato, come testimoniato dalla non brillante situazioni degli altri competitori Windows e ,soprattutto, BlackBerry. Firefox OS non è però morto definitivamente e continueremo a vederlo su altri dispositivi, come i televisori intelligenti.