Mozilla, tra gli organizzatori della InContext 2014 di San Francisco, ha presentato insieme a EverythingMe una nuova app per Android: Firefox Launcher è molto simile a Facebook Home — ovvero, è un’infrastruttura che s’appoggia all’interfaccia grafica del sistema operativo per gestire il lancio delle applicazioni e la visualizzazione dei contenuti. Non sono molto convinto che sia stata una buona idea, considerato lo scarso successo dell’equivalente di Mark Zuckerberg, né ritengo che possa davvero servire a promuovere Firefox OS.

La mia sensazione è che Mozilla s’aspettasse un successo più rapido per il proprio sistema operativo e, spiazzata dai risultati deludenti, abbia concepito un placebo che probabilmente non installerà nessuno. Sono stato entusiasta di valutare il design di Facebook Home, ma – alla prova dei fatti – l’ho disinstallata subito: non ho proprio bisogno di launcher che emulino Firefox OS su Android. Guardando l’unico screenshot pubblicato, peraltro, la app ricorda vagamente quelle icone delle applicazioni raggruppate già con Jelly Bean.

Continuo a pensare che Firefox OS sia un sistema operativo promettente, sul lungo periodo, però non credo che Mozilla debba accelerare i tempi — tanto meno con questo Firefox Launcher. C’è chi ha avuto un’idea peggiore: Geeksphone produrrà uno smartphone in dual-boot con Android, una soluzione paragonabile a quella di Canonical che lo ha abilitato su Ubuntu Phone. Capisco l’ambizione, ma consiglierei a Mozilla d’investire di più sullo sviluppo e soprattutto di evitare delle scelte del genere, che non convincono proprio nessuno.

Photo Credit: Mozilla via Photo Pin (CC)