È da circa un anno che Mozilla sostiene di non voler rilasciare una versione iOS di FireFox perché Apple obbliga gli sviluppatori di terzi parti ad utilizzare la sua piattaforma web in nome della sicurezza. Qualcosa però sembra essere cambiato.

Con l’ingresso di un nuovo CEO, infatti, la posizione di Mozilla potrebbe subire una netta virata. Ad un evento interno di Mozilla svoltosi a Portland, la società ha parlato della necessità di rilasciare il browser FireFox anche su iOS in nome di una maggior diffusione. “Abbiamo bisogno di essere dove sono i nostri utenti - ha spiegato il FireFox release manager Lukas Blakk - Quindi stiamo cercando di andare su iOS con FireFox”

Apple è sempre stata molto restrittiva per quanto riguarda i browser di terze parti. Ad esempio, i software per la navigazione realizzati di altri sviluppatori, come Chrome o Opera, girano su iOS utilizzando JavaScript di Apple. L’anno prossimo potrebbe quindi essere molto importante per FireFox, un anno di cambiamento e di rilancio del marchio.

Riuscire a sbarcare su iOS, e quindi su iPhone e iPad, potrebbe rivelarsi un passo molto importante per la competitività di FireFox. Gli utenti, infatti, preferiscono utilizzare lo stesso browser su tutti i dispositivi: smartphone, tablet e PC, sincronizzando preferiti, password e segnalibri. Per questo motivo, Mozilla aveva rilasciato su iOS l’applicazione FireFox Home, progetto abbandonato però due anni fa.