Firefox 25 uscirà soltanto in ottobre, ma gli sviluppatori hanno già offerto l’anteprima delle novità relative all’interfaccia-utente: la somiglianza con Chrome è disarmante, soprattutto su Windows 8. Un cambiamento che riguarderà tutti i sistemi operativi è nelle Curved Tab, ovvero la trasformazione delle schede rettangolari in trapezi dagli angoli smussati. Sì, uguali a quelle del browser di Google. Aggiungendo le icone espressamente dedicate alle applicazioni web, s’ottiene un prodotto pressoché identico. Perché, mi domando.

Secondo me, Mozilla non ha bisogno di rincorrere Google… ma, se proprio l’esigenza dovesse essere percepita, clonare l’interfaccia-utente di Chrome sarebbe la scelta peggiore. La maggioranza degli esperimenti proposti dai designer nel canale dedicato di Firefox non approderanno mai sul browser, però le Curved Tab sono state approvate e inserite nel ciclo di sviluppo. Significa che le immagini apparse sul web corrispondono precisamente alle novità che saranno visibili dal prossimo autunno. No, io non riesco proprio ad accettarlo!

Ho faticato ad ammortizzare la mutazione di Opera, che da Chromium mutua persino l’engine. Figuriamoci accettare una “resa” di Firefox. Che senso ha ridisegnare le schede del browser? Potrebbe essere interessante una sorta d’innovazione sul loro funzionamento, ma ridefinirne la geometria perché rispecchi quella concepita da Google è ridicolo. Non penso che confondere gli utenti, proponendo un browser identico alla concorrenza, apporti dei benefici. Mozilla ha commesso un errore che potrebbe allontanare molti utenti soddisfatti.