Non è ancora arrivato un annuncio ufficiale, però Firefox 19 è immediatamente disponibile al download dai server di Mozilla: a rivelarlo è stato Emil Protalinski su The Next Web. La nuova versione introduce una serie di novità per gli utenti finali e gli sviluppatori, dalle videochiamate sul browser con WebRTC al supporto integrato dei documenti in PDF. La variante per Android dovrebbe essere rilasciata in giornata su Google Play, mentre quelle degli altri sistemi operativi sono scaricabili da subito. Io l’ho appena installato.

Firefox 19, tra gli altri aggiornamenti, prevede il Click-to-Play per i plugin installati del quale avevo parlato alla fine di gennaio. Insieme all’interoperabilità con Chrome sulle videochiamate, è la novità più visibile: la maggioranza delle funzioni introdotte è dedicata agli sviluppatori, come vedremo più avanti. Un’eccezione è costituita dal supporto dei widget di Google su Android, ma potremo valutarla soltanto fra qualche ora. Mozilla ha iniziato un serio rinnovamento per proporre un’alternativa più credibile a Chrome OS.

Perché ho citato Chrome OS e non Chrome? È presto detto. Firefox 19 integra gli strumenti di sviluppo per Firefox OS e pone le basi per l’approdo del sistema operativo Linux-based su dispositivi diversi dagli smartphone. Abbiamo già conosciuto l’emulatore ufficiale per provare le applicazioni in HTML, CSS e JavaScript: sono convinto che i piani di Mozilla siano più ambiziosi, specie considerando la disponibilità del primo device in estate. Se non bastasse… Firefox 19 è compatibile con Shumway, che potrà sostituire Flash Player.