Filip Technologies ha lanciato sul mercato Filip 2, uno smartwatch pensato per i bambini – e le esigenze dei genitori particolarmente premurosi ed apprensivi -, venduto nei negozi AT&T e online sullo store ATT.com al prezzo di 99.99 dollari. Si tratta del primo indossabile rivolto ad un target infantile (sotto gli 11 anni, consiglia l’azienda) destinato al mercato di massa; ed è il successore del Filip, il primo wearable prodotto dalla società Filip.

L’orologio è piuttosto grande per essere legato al polso di un bambino, ma presenta un design colorato e semplice, con cui l’infante si troverà subito in sintonia. In caso di emergenza, i bimbi possono tenere premuto un tasto per attivare un trasmettitore di localizzazione automatico, chiamare e inviare SMS ai numeri principali associati al device. Se i numeri principali – presumibilmente mamma o papà – non rispondono, l’orologio chiama immediatamente i restanti contatti presenti finché non risponde qualcuno.

Interessante l’opzione SafeZone, con la quale i genitori possono tracciare delle recinzioni virtuali attorno ai luoghi frequentati dal bambino, come scuola, parco giochi, quartiere, ed essere avvisati da Filip 2 quando il figlioletto esce dall’area delimitata dal software sullo smartwatch. Un’altra funzione “smart locator” tiene continuamente traccia della posizione del bimbo e la rappresenta sulla mappa utilizzando una combinazione delle connessioni GPS, GSM e Wi-Fi. Filip 2 funziona anche come telefono, quindi il bambino potrà chiamare e ricevere chiamate da alcuni numeri pre-registrati.

Ovviamente lo smartwatch può essere controllato e programmato dai genitori con lo smartphone attraverso l’applicazione Android o iOS. Il wearable è scontato a 99 dollari per il lancio, ma finita l’offerta tornerà a prezzo pieno: 149$. Attualmente è disponibile solo negli USA, e non è ancora chiaro quando, e se, sarà disponibile sul mercato europeo e italiano.