Se la localizzazione è attiva, Facebook dice agli amici da dove si sta digitando il messaggio. Uno studente di Harvard, Aran Khanna, ha però portato questo aspetto ad un nuovo “inquietante” livello.

Khanna ha infatti sviluppato un’estensione per Chrome che permette non solo di sapere da dove un amico sta scrivendo un messaggio, ma tiene addirittura traccia di tutti i suoi spostamenti su una mappa che è stata denominata “Mappa del Malandrino” in onore della cartina magica di Harry Potter che, appunto, segue in tempo reale i movimenti di altre persone.

Lo sviluppatore stesso ha sottolineato che questa funzione non è stata sviluppata per essere sfruttata come nuovo strumento di stalking o per ledere la privacy di amici o parenti, anzi: proprio l’esatto opposto. La Mappa del Malandrino serve per dimostrare agli utenti di Facebook quanto sia facile e pericoloso violare la vita privata delle altre persone.

“Ci viene detto costantemente – spiega Khanna – che stiamo perdendo la privacy con la crescente digitalizzazione delle nostre vite, tuttavia le conseguenze non sembrano mai tangibili. Con questo codice - conclude - potrete vedere da soli l’uso potenzialmente invasivo delle informazioni che condividete, e decidere da soli se c’è qualcosa di cui dovreste preoccuparvi”.

Per chi volesse disattivare la proprio localizzazione nei messaggi di Facebook, basta accedere al tab dedicato alla localizzazione su Facebook Messenger – Impostazioni – Privacy – Localizzazione.