Ieri ho avuto il piacere di partecipare all’evento “Fare Business con i Social Network“, organizzato dalla Divisione Ricerche “Claudio Dematte” di SDA Bocconi, in collaborazione con Facebook Italia.

L’obiettivo dell’incontro è stato quello di mettere in luce il potenziale del social per il business, amplificato dal trend crescente del mobile (ad oggi ci sono più #smartphone di tutta la popolazione in Cina).

Ospite d’eccezione è stata Nicola Mendelsohn, Vice President EMEA di Facebook, che ha aperto i lavori condividendo la propria storia e esperienza come voce europea del social network.

Le aziende, per essere competitive, devono evolversi e imparare a sfruttare le opportunità che i Social Media e Facebook sono in grado di offrire.

Facebook è oggi il media di inbound marketing per eccellenza, consente infatti alle imprese di raggiungere un pubblico target di possibili clienti altamente profilato ed esteso, anche oltre ai confini nazionali (Si contano 1.19 billion di utenti attivi al mese e ben 10 milioni al giorno in Italia).

Sui social media il consumatore passa all’acquisto basandosi sull’opinione degli utenti, non su quella dell’azienda. E’ quindi necessario progettare un piano editoriale efficace e non autoreferenziale, divenendo “content provider” per i nostri fan.


Inoltre le aziende devono essere in grado di valorizzare gli utenti per favorire le interazioni, riconoscendo e rendendo “protagonisti” i consumatori che possono divenire opinion leader per il loro brand.

L’Italia non è ancora pienamente consapevole di questo potenziale ed è indietro rispetto agli altri paesi, ma sta crescendo in fretta: Internet nel 2014 diverrà il 2° media per investimenti pubblicitari, con un peso pari al 19% subito dopo la TV.

Roberto Pedretti, country manager di Nielsen Italia, ha sottolineato che in Italia è in atto una rivoluzione digital che può generare grandi opportunità di business: la penetrazione di smartphone è pari al 62% della popolazione italiana e la disponibilità di accesso a Internet da diversi device è in costante crescita, pari al 35% da smartphone e 160% da tablet .

L’evento è stato molto seguito anche su Twitter, #Facebookbocconi - l’hashtag del live tweeting (al quale abbiamo partecipato) in poco tempo è entrato nei Topic Trends italiani.