Facebook At Work dovrebbe debuttare entro il prossimo mese di ottobre. Trattasi di un progetto per un social network espressamente dedicato al mondo aziendale e su cui Facebook lavora sino dal 2014. La prima beta di questa piattaforma è stata lanciata nel 2015 e da allora è stata sperimentata da alcuni importanti player come la Royal Bank of Scotland. Facebook At Work, per il social network, è molto importante perchè permetterebbe di offrire un prodotto dedicato al settore enterprise da mettere in diretta concorrenza, per esempio, con Slack e Skype. Inoltre, Facebook potrebbe far leva sulla familiarità che oggi gli utenti posseggono con i suoi prodotti per invogliare le imprese ad adottare la piattaforma. Facebook At Work, dal punto di vista dell’esperienza d’uso, non si dovrebbe discostare molto dal “classico” Facebook che oggi tutti utilizzano.

Infatti, Facebook At Work metterà a disposizione un News Feed, Gruppi, Eventi ed una versione dedicata di Messenger. Grazie a questa piattaforma, le aziende potranno creare gruppi di lavoro attraverso i quali coordinare progetti, dipendenti ed i vari team di lavoro. In altri termini, questo nuovo prodotto punta a semplificare il lavoro ed a migliorare la comunicazione e la produttività delle imprese.

Sebbene, inizialmente, Facebook At Work fosse pensato per essere gratuito, al lancio prevederà il pagamento di un costo che varierà a seconda del numero di utenti coinvolti. Nessun abbonamento flat ma soppesato in base alle utenze. Indiscrezioni affermano che Facebook potrebbe far pagare tra 1 e 5 dollari ad utente. Maggiori dettagli in tal senso arriveranno, sicuramente, quando il social network lancerà la sua nuova piattaforma dedicata al mondo enterprise.