Facebook Lite è pronto a tornare. Anzi, a dire il vero, la versione semplificata del social network, dedicata ai dispositivi Android entry-level, è già tornata e in fase di test in alcuni paesi selezionati, nei quali questo tipo di smartphone è molto diffuso. Si tratta di un ritorno, è opportuno ricordarlo, perché già nel biennio 2009-2010 Facebook Lite è stato online per smartphone Android, per poi essere cancellato.

Come riporta il sito statunitense TechCrunch, durante il weekend appena passato, l’app Facebook Lite è stata silenziosamente lanciata in diversi paesi di Asia e Africa, ovvero Banglaesh, Nepal, Nigeria, Sud Africa, Sudan, Sri Lanka, Vietnam e Zimbabwe, e in questi è in fase di test, prima di allargare la sua nuova disponibilità ad altri paesi. Nonostante ciò però, un lancio più ampio che investa quindi tutti i maggiori store di applicazioni non è così scontato, considerando che le nazioni selezionate sono accomunate da dispositivi di fascia bassa e connessioni di rete 2G.

Quello che viene da chiedersi, allora, è il perché di un’altra applicazione Facebook. La risposta consiste nelle sole due parole mercati emergenti. Sono questi infatti quelli a cui tutte le più grandi aziende puntano di recente, e dunque anche il social network più utilizzato al mondo, naturalmente, vuole la sua parte, con un potenziale di nuovi utenti amplissimo, che con l’app Lite saranno ancora più attratti, grazie alla navigazione semplificata, con un’esperienza piacevole per tutti a prescindere dallo smartphone e dalla connessione.

Facebook, dopo aver puntato sulle trascrizioni automatiche, non vuole fermare il proprio perfezionamento. Non resta che attendere le prossime settimane per sapere se Facebook Lite arriverà anche in Italia o resterà nei soli mercati emergenti.