Facebook era stato avvisato di un possibile attacco verso i suoi server da parte di Hacker, come il mitico Lupin III, anche il gruppo di pirata informatico aveva dichiarato prima le proprie intenzioni, infatti, le voci che circolavano per la rete Web erano di un probabile attacco hacker verso Facebook annunciato per il 5 novembre.
Le contromisure erano state alzate, ma molto probabilmente era stata tutta una “tattica” per depistare le “guardie informatiche “ di Facebook visto che il vero tentativo di attacco è stato lanciato il 15 novembre 2011, il social network ha iniziato a riempirsi di immagini porno e altre ad alto contenuto violento.

La tecnica usata per eseguire quest’attacco è stata la più semplice, gli hacker hanno forzato le password troppo “deboli “di alcuni utenti o tramite le password rubate grazie a finte pagine di Login.

Le dichiarazioni del responsabile per la sicurezza del social network Andrew Noyes sono state:

Proteggere gli utenti dallo spam e dai contenuti dannosi è una delle priorità più importanti per noi. Stiamo lavorando per migliorare i nostri sistemi per isolare e rimuovere i materiali che violano le condizioni di utilizzo del sito”.