Facebook ha annunciato di aver nuovamente messo mano all’algoritmo che sovrintende alla gestione del News Feed della sua piattaforma. La modifica che il social network si appresta ad introdurre permetterà di dare maggiore visibilità e priorità ai post condivisi dagli amici piuttosto che a quelli degli editori. Non la prima volta che Facebook interviene per equilibrare il News Feed per dare maggiore peso agli utenti. Già nell’aprile del 2015, l’algoritmo fu modificato in tal senso. Una variazione che se da un lato favorì l’interazione tra gli utenti, dall’altro penalizzò i contenuti degli editori che videro diminuire il loro traffico. Una modifica, pesante, dunque, per i publisher che oggi vivono grazie al traffico che arriva da Facebook sempre di più il baricentro dell’informazione.

Fortunatamente, Facebook iniziò a proporre nuovi modi di informare attraverso gli strumenti dei video che oggi sono diventati importantissimi. La modifica annunciata adesso dal social network, rischia, però, di complicare ulteriormente la vita agli editori. Se, dunque, i contenuti originali condivisi dagli utenti avranno maggiore peso, tutto ciò che sarà condiviso dalle Pagine dei publisher sarà penalizzato. Una situazione che potrebbe, dunque, creare problemi anche ai modelli di business di molti siti che si vedrebbero penalizzare non solo il traffico ma anche le entrate pubblicitarie.

Il nuovo algoritmo, comunque, permetterà di migliorare l’interazione tra gli iscritti. Del resto, l’obiettivo principale di Facebook è sempre stato quello di riuscire a collegare il mondo e di offrire agli utenti i contenuti che possono più desiderare.

Per il social network, comunque, l’evoluzione del News Feed è ancora all’inizio in quanto solo l’1% del lavoro sarebbe già stato fatto: è lecito attendersi l’arrivo di molte altre modifiche nel corso del tempo. Le modifiche saranno implementate all’interno della piattaforme nel corso delle prossime settimane.