Perché essere in un telefono solo quando Facebook può averli tutti? Ecco qui il Facebook-fonino. Ok via la suspense, Mark Zuckerberg ha confessato. Non ci sarà nessun Facebook-fonino. Ci saranno milioni di Facebook-fonini. Tutti quelli con i sistemi operativi più diffusi: iOS e Android. Come è già stato fatto tempo fa per iOS, Zuckerberg, questa volta in collaborazione con HTC, ha studiato un’app ad hoc per Android che si integra alla perfezione con il sistema operativo. 750 milioni di utenti Android hanno l’app di Facebook installata nel telefono e 200 milioni di questi la usano attivamente.

A differenza della versione per iOS la cosa geniale su Android è che l’app di Facebook vi consentirà di personalizzare la vostra home dello smartphone in modo da trasformare la home nella vostra pagina feed di Facebook, quella schermata in cui trovate tutti gli aggiornamenti dei vostri amici. E non solo. Dalla home potrete accedere ai messaggi e alla chat di Facebook.

Quelli di Facebook quando ci si mettono fanno le cose in grande. Sembra che per sviluppare questa integrazione al meglio Zuckerberg abbia obbligato i suoi dipendenti ad usare Facebook solo su device Android bloccando la versione web.

Vi ricordate come avevano fatto integrando Facebook all’interno di iOS? Non so voi, ma quando feci l’aggiornamento al mio iPhone, nella rubrica improvvisamente comparvero tutti i miei 800 contatti di Facebook. Fu come se un demonio si fosse impossessato del cellulare. Non riuscivo nemmeno più a trovare il numero del mio fidanzato. Confesso che ho dovuto cercare le parole magiche per compiere l’esorcismo via Google e liberare il mio iPhone dal Facebook demonio: “disconnettere iPhone da Facebook”. Chissà se agli utenti Android piacerà questa nuova integrazione, comunque ormai sembra chiaro che Facebook non ha bisogno di avere un proprio hardware se con un’app può dominare tutti i dispositivi che vuole.

photo credit: Johan Larsson via photopin cc