Facebook da sempre è molto attento alla salute dei suoi iscritti e nel tempo ha inserito alcuni strumenti per aiutarli in caso di necessità. Per esempio, se un iscritto dovesse rilevare che un messaggio di un suo amico contiene un’indicazione di una volontà suicida può segnalarlo al social network che farà scattare subito delle misure per aiutarlo. Adesso, questi strumenti per il benessere psicologico degli utenti sono stati allargati anche ai Live Video.

Nello specifico, se un iscritto dovesse assistere ad un Live Video di un amico in cui emerge una volontà do andare verso il suicidio potrà prontamente segnalarlo a Facebook che dopo aver effettuato delle verifiche interverrà con alcuni strumenti per aiutare la persona in difficoltà. Facebook per assistere queste persone in evidente stato depressivo si appoggia a specifiche organizzazioni attive nel sociale e nella sanità con cui le persone potranno dialogare attraverso Facebook Messenger.

Facebook non avrebbe scelto, invece, la via di interrompere i Live Video come qualcuno aveva consigliato perché uno studio effettuato ha rilevato che farlo significa perdere molto spesso la possibilità di aiutare questa persona.

Oltre a queste novità, il social network ha, anche, implementato un sistema di intelligenza artificiale in grado di riconoscere messaggi contenenti frasi che potrebbero far pensare alla volontà di provare a suicidarsi. Il sistema, una volta riconosciuti questi messaggi avviserà un team di controllo umano che effettuate le verifiche di rito farà scattare tutta una sere di servizi a supporto di queste persone.

Questo sistema di intelligenza artificiale arriverà, in futuro, anche sui Live Video e su Messenger ma, al momento, è ancora troppo presto per farlo.