Per Facebook, i Gruppi sono il baricentro del social network e dal palcoscenico del Facebook Communities Summit, il social network ha annunciato nuovi strumenti a supporto dei Gruppi.

Il primo è Group Insights. Gli amministratori dei Gruppi desiderano avere maggiore controllo su quanto succede e quindi presto potranno disporre di nuove metriche in tempo reale per capire esattamente cosa sta succedendo all’interno dei Gruppi che amministrano.

Membership request filtering, invece, permette di aiutare gli amministratori a gestire le richieste di iscrizione ai Gruppi. Trattasi di filtri che ordinano le richieste in base a precise categorie in maniera tale che si possa accettare o rifiutare le richieste di iscrizione in maniera più rapida. Removed member clean-up aiuta, invece, gli amministratori a fermare le attività di tutti quegli utenti che interagiscono all’interno dei Gruppi disturbando gli altri utenti.

Scheduled posts permette, invece, di programmare la pubblicazione di post all’intero dei Gruppi. Funzione disponibile anche per i moderatori. Infine, con Group to group linking, Facebook sta sperimentando la possibilità di consentire agli amministratori di suggerire agli utenti altri Gruppi similari.

Trattasi di novità importanti che dovrebbero agevolare la gestione dei Gruppi. Facebook fa notare, infine, come oggi siano oltre 1 miliardo le persone attive all’interno dei Gruppi. Proprio per questo il social network sta lavorando per migliorarne l’esperienza d’uso.