Proprio in questi giorni Facebook ha cominciato il roll out del nuovo design per la timeline degli utenti che in questo modo viene resa molto più personalizzabile e sicuramente va a rappresentare meglio l’utente di uno specifico profilo. Sicuramente quello di Facebook è un update che va contro la confusione generale dei precedenti design, infatti nella nuova timeline le informazioni personali sono spostate tutte sulla sinistra mentre i contenuti generati da noi come post il link sono spostati interamente sulla destra.

Ogni applicazione è rappresentata da un riquadro a cui viene data molta più importanza rispetto alle versioni precedenti e attraverso cui tramite le impostazioni e possibile costruire il proprio profilo personalizzato che mostri tutti i propri interessi. Ad esempio avremo l’applicazione di Instagram che mostrerà le nostre ultime foto ora l’applicazione di Goodreads attraverso la quale potremo mostrare i libri che stiamo leggendo e i generi che amiamo.

Le applicazioni quindi saranno dei widget che potremo impostare come vogliamo in maniera assolutamente personalizzabile per un profilo a nostra misura. Complimenti dunque a Facebook per questi ultimi cambiamenti i profili degli utenti, che vanno ad arricchire, insieme ai nuovi hashtag di cui ci ha parlato Federico, l’esperienza utente già perfezionata con il nuovo newsfeed già trattato da Lucia.

Non è tutto oro quello che luccica però, infatti con l’ultimo aggiornamento dell’app per Android, Facebook ha acquisito i diritti per aggiornare l’applicazione quasi senza il nostro permesso: attraverso una finestra di dialogo Facebook infatti ci avviserà di aver scaricato da solo una nuova versione disponibile e continuerà a far vibrare il telefono ad intermittenza finchè non l’avremo installata. Una caratteristica spaventosa nonché una potenziale, considerevole, falla di sicurezza.