Facebook cambia ancora ed apporta la terza importante modifica al suo News Feed in pochi giorni. La prima novità era arrivata a metà gennaio con la scelta di voler dare maggiore peso ai post delle persone che creano interazione piuttosto che alle notizie degli editori che sarebbero passate in secondo piano. La seconda novità riguardava il maggior peso delle persone nell’individuazione delle fonti ritenute affidabili grazie all’utilizzo di un sondaggio realizzato ad hoc dal social network. La terza novità è arrivata nella serata di ieri con l’annuncio che Facebook darà maggiore risalto alle notizie locali all’interno del News Feed.

Secondo Facebook, gli utenti avrebbero chiesto di poter ricevere notizie su ciò che accade nel mondo e nella propria comunità locale. Proprio per questo, la creatura di Mark Zuckerberg ha deciso di dare maggiore risalto alle notizie locali. Questo significa che utenti potranno scoprire più facilmente cosa accede interno a loro.

La modifica al News Feed apportata da Facebook funzionerà in questa maniera. Per identificare con maggiore precisione gli editori locali, il social network analizzerà le interazioni degli utenti all’interno in un’area geografica ristretta. Questo significa, in termini pratici, che se un editore che viene seguito da un utente della sua medesima area geografica condivide una notizia, questa news apparirà più in alto nel News Feed per tutti gli iscritti che si trovano nella stessa area dell’editore.

Questa interessante novità non sarà disponibile subito per tutti. Inizialmente saranno gli Stati Uniti a poter disporre di questa modifica al News Feed che mette in risalto le notizie locali ma in futuro questa variazione arriverà per tutti quanti.

Chi beneficerà di questa modifica saranno sicuramente i piccoli editori locali che solitamente sono seguiti da un preciso e ristretto numero di utenti ben localizzati.

Trattasi dell’ultimo passaggio di Facebook per mettere ordine nel News Feed ed offrire agli iscritti davvero quello che potrebbero desiderare di trovare. Il social network promette, comunque, ulteriori sforzi futuri per migliorare la qualità del suo servizio.