Facebook ha negato le indiscrezioni su un nuovo servizio di streaming musicale. Quest’ultime erano circolate nelle scorse settimane e puntavano l’attenzione sul fatto che il social network di Menlo Park fosse in contatto con diverse major discografiche del calibro di Sony Music Enterainment, Warner Music Group e Universal Music Group.

Le indiscrezioni che vedevano al lavoro gli ingegneri di Facebook al lavoro su un nuovo servizio di streaming musicale sono state ufficialmente negate da un portavoce dell’azienda. Se da un lato si riteneva che il potenziale debutto di un servizio streaming musicale avrebbe portato un maggior numero di utenti attivi, dall’altro sembra che tutto ciò, per il momento, non verrà realizzato. Infatti, il portavoce di Facebook ha comunicato al sito web The Verge che non vi è alcun piano di ingresso nel settore della musica in streaming.

Inoltre, secondo alcune indiscrezioni, la strategia di Facebook non porterà, almeno per ora, alla creazione di un servizio di musica streaming, dal momento che il popolare social network non desidera fare la “guerra” ad Apple in un settore in cui vi sono importanti top player del calibro di Spotify e TIDAL. Tuttavia, sembra che Facebook stia parlando con alcune major discografiche, anche se l’idea è quella di creare qualcosa di unico e che nessuna azienda è in grado di offrire sul mercato.

Sarà interessante, quindi, assistere alle mosse future di Facebook visto che aziende come Amazon, Google e Microsoft dispongono già di piattaforme musicali. Con oltre 1,44 miliardi di iscritti e 798 milioni di utenti mobili presenti ogni giorno, Facebook potrebbe aprire la strada ad un nuovo modo di fruire di contenuti musicali, rivoluzionando l’esperienza utente e offrendo qualcosa di unico.