Facebook starebbe progettando di inviare messaggi pubblicitari agli utenti attraverso Messenger a partire dal Q2 2016. L’indiscrezione che segnerebbe una rivoluzione per l’app di messaggistica di Facebook, arriva da TechCrunch che ha messo le mani su di un documento riservato dedicato agli inserzionisti della piattaforma. In particolare, questo documento affermerebbe come le aziende saranno in grado di inviare messaggi pubblicitari ma solamente agli utenti con cui hanno avuto contatti attraverso la chat del client di comunicazione.

Tale documento inviterebbe, inoltre, le aziende ad instaurare già oggi contatti con i clienti per poter immediatamente inviare loro messaggi pubblicitari una volta che il servizio sarà reso disponibile. Contestualmente, il social network avrebbe anche preparato uno short url del tipo “fb.com/msg/” che consentirebbe di instaurare direttamente una chat con un’azienda. Interpellato su queste indiscrezioni, Facebook ha confermato l’esistenza dello short url ma non ha voluto commentare direttamente la notizia del possibile arrivo della pubblicità su Messenger.

Il social network ha, invece, evidenziato come l’obiettivo di Messenger sia quello di offrire sempre la massima qualità a tutti gli oltre 800 milioni di utenti in tutto il mondo, compresa la garanzia di non ricevere messaggi indesiderati. Un’affermazione che sembrerebbe mostrare una certa cautela da parte di Facebook. Il social network, probabilmente, non intende che le aziende inviino messaggi pubblicitari a chiunque ma solo a chi ha già instaurato un dialogo con loro. Una mossa che potrebbe essere indirizzata a bloccare un eventuale spam pubblicitario che non risulterebbe affatto gradito agli utenti di Messenger.

Presto, dunque, la pubblicità potrebbe arrivare davvero su Messenger, uno tra i prodotti più di successo di Facebook e sin ad ora mai sfruttato per monetizzare il suo grande numero di utenti.