Facebook ha annunciato che Messenger ha tagliato il traguardo del miliardo di utenti attivi. Trattasi di un risultato davvero importante per il social network e soprattutto per la sua piattaforma di comunicazione che oggi può contrare su oltre 1 miliardo di utilizzatori. Eppure, la strada che ha portato Messenger a raggiungere questo clamoroso risultato non è stata certo priva di ostacoli. Quando Messenger fu separata dall’applicazione principale di Facebook, molti utenti polemizzarono con la scelta del social network, ma a distanza di svariati mesi da questa decisione è possibile affermare che l’intuizione di Mark Zuckerberg si è rivelata non solo corretta ma addirittura vincente.

Con il raggiungimento del miliardo di utenti, Messenger diventa la seconda applicazione più popolare di sempre seconda solamente a quella di Facebook. Con l’occasione, il social network ha voluto snocciolare un po’ di cifre per sottolineare ancora una volta il successo di Messenger. Ogni mese, all’interno della piattaforma viene scambiato più di 1 miliardo di messaggi, un valore doppio rispetto all’anno scorso. Sono già disponibili 18 mila bot ed il 10% delle chiamate VoIp di tutto il mondo arriva attraverso Messenger.

Gli utenti, inoltre, condividono oltre 22 milioni di GIF e 380 milioni di stickers ogni giorno. Curiosità, gli utenti hanno già effettuato 1,2 miliardi di partite di basket, il mini gioco presente in Messenger. Ma Facebook non intende rimanere fermo ed ha già messo molto carne al fuoco per i futuri sviluppi dedicati alla sua piattaforma di comunicazione. David Markus, responsabile del progetto, ha, infatti, dichiarato che il prossimo obiettivo è quello di connettere un altro miliardo di persone.

Messenger, come Facebook del resto, punta a voler interconnettere il mondo per diventare l’hub di riferimento per le comunicazioni di tutti gli utenti.