Facebook Marketplace, il mercatino del social network dove gli utenti possono comprare e vendere oggetti, ha avuto un debutto un po’ turbolento. Presentando la piattaforma, infatti, Facebook aveva evidenziato come ci fossero delle regole ben precise da rispettare per quanto concerne i tipi di prodotti in vendita. In altri termini, beni come armi, animali e droga non possono essere messi in vendita. Purtroppo, con il lancio della piattaforma di ecommerce, gli iscritti al social network si sono accorti subito che c’era qualcosa che non andava. Il mercatino, infatti, era pieno di annunci di prodotti illeciti.

Fortunatamente, Facebook è prontamente intervenuto per rimuovere questi prodotti ed alla BBC ha affermato che l’inconveniente è stato causato da un problema tecnico. Scusandosi per l’errore, il social network ha sottolineato che i tecnici sono al lavoro non solo per risolvere definitivamente il problema ma anche per impedire che si ripeta in futuro. Effettivamente, gli oggetti illeciti sono stati prontamente rimossi anche se qualche utente segnala che è possibile trovare ancora qualche oggetto che non dovrebbe esserci. In questi casi è importante mandare immediatamente una segnalazione a Facebook.

L’auspicio, ovviamente, è che fatti simili non passano più accedere. Si ricorda, infine, che Facebook Marketplace è un mercatino per gli scambi dove le tutti gli iscritti possono lasciare un annuncio. Gli interessati potranno contattarli per mercanteggiare su prezzo e consegna. I pagamenti non avvengono attraverso Facebook ma offline, cioè di persona al momento della consegna del prodotto. Facebook Marketplace è disponibile negli Stati Uniti, Regno Unito, Australia e Nuova Zelanda.