Facebook continua il suo lavoro nel voler bloccare il fenomeno delle fake news all’interno della sua piattaforma. L’ultima novità in tal senso riguarda una nuova modifica effettuata sul News Feed. In particolare, la novità concerne l’utilizzo dei “Related Articles” (articoli correlati). Trattasi di una funzionalità lanciata nel 2013 che permette agli utenti che leggono un articolo condiviso all’interno della piattaforma di trovare, poi, tutte le notizie correlate ad esso per un eventuale approfondimento.

Adesso, Facebook ha annunciato alcuni test che si prefiggono l’obiettivo di offrire un quadro più completo di una notizia senza averla preventivamente letta. In altri termini, per le notizie più importanti, il social network aggiungerà sotto ai post condivisi articoli di terze parti che permetteranno di approfondirne il contenuto. Per esempio, se gli utenti stanno discutendo molto su di una notizia di attualità, sotto l’articolo condiviso compariranno direttamente degli approfondimenti.

In questo modo gli utenti avranno una percezione più chiara della notizia e sarà più difficile che si crei disinformazione. Non è, comunque, la prima volta che Facebook mette mano al News Feed. Uno degli obiettivi finali è quello di offrire agli utenti i migliori contenuti che possono desiderare e questo lavoro va in questa direzione.

Queste modifiche, secondo il social network, non dovrebbero impattare sul traffico diretto verso le Pagine sia in senso positivo che in negativo.