Facebook offrirà maggiore spazio all’interno del News Feed alle notizie condivise dagli amici. Il social network ha infatti annunciato alcune importanti modifiche all’algoritmo che gestisce il News Feed con il fine di ottimizzarne i contenuti per trovare un migliore bilanciamento tra le notizie condivise dagli amici, dagli editori, dalle Pagine delle società e da tutti i contatti in genere. Queste modifiche si traducono principalmente in tre novità.

La prima modifica è dedicata a tutti gli utenti che non dispongono di molti contenuti da visualizzare. Adesso, per loro sarà impossibile arrivare alla fine del News Feed in quanto il social network introdurrà maggiori contenuti dello stesso editore o contatto. Ben più interessanti le successive due modifiche che spingono in alto nel News Feed i contenuti degli amici andando contestualmente a penalizzare le Pagine degli editori o delle società.

Facebook darà, dunque, maggiore visibilità alle notizie, foto e video condivise dagli amici, sicuramente un’ottima notizia per tutti gli utenti dotati di un’ampia rete sociale. In questo modo, perdere le novità per loro sarà impossibile. Nel News Feed rimarranno presenti sempre le notizie delle Pagine degli editori o delle società ma saranno posizionate più in basso. Infine, se gli amici interagiranno con i post di brand o di aziende, sarà difficile che appaiano all’interno del News Feed.

In definitiva, con questa variazione all’algoritmo del News Feed, Facebook tenta di riequilibrare la condivisione delle notizie per mostrare agli utenti solo davvero ciò che cercano. Tale variazione, però non farà certamente piacere agli editori che rischiano di perdere una considerevole parte del traffico proveniente dal social network. Il calo di traffico, tuttavia, dipenderà molto anche dalla tipologia dei contenuti offerti.

Una scelta molto particolare quella operata da Facebook. Il social network, sta, infatti, discutendo con alcune grandi editori per ospitare all’interno della piattaforma contenuti informativi esclusivi. Tuttavia, se il cambio dell’algoritmo del News Feed dovesse davvero portare ad un sensibile calo del traffico delle Pagine, è possibile che gli editori facciano dietro front sul progetto editoriale di Facebook.