Facebook continua a investire nel mondo dei video. Il social network ha infatti acquisito la piattaforma di monetizzazione per i video online LiveRail, che ha tra i clienti MLB.com (sito di baseball americano), Abc, Gannett e Dailymotion. La piattaforma offre servizi mirati al marketing, aiutando gli editori di video a monetizzare i loro contenuti in modo più intelligente e razionale. La sede principale è a San Francisco, gli uffici dislocati tra New York, Londra e Romania. Ogni mese, LiveRail fornisce 7 miliardi di impression (è nata nel 2007).

Un portavoce di Facebook non ha voluto fornire i termini finanziari della transazione. Secondo TechCrunch, saremmo sui 400 – 500 milioni di dollari. Fb risponde con un po’ di ritardo a Twitter, che l’anno scorso acquisto MoPub, società di tecnologia pubblicitaria che tenta di connettere gli inserzionisti con gli sviluppatori di applicazioni. Successivamente, ha conquistato altre tre società, tra cui TapCommerce. Aggiungiamo poi che Pinterest  ha pure rinforzato i suoi canali pubblicitari nei prossimi mesi.

Per il colosso di Zuckerberg, gli annunci video offrono l’opportunità di avere maggiori entrate. Attualmente, gli annunci di Fb sono per lo più composti da immagini e testo. Ma il web è sempre più multimediale e Facebook non può certo rimanere indietro. In un post sul blog, Brian Boland (vice presidente del marketing dei prodotti e annunci per Fb), ha descritto l’acquisto di LiveRail così: “Crediamo che l’eccellente prodotto LiveRail – conosciuto nel settore come una piattaforma video o SSP – e l’esperienza di Facebook ci potranno permettere di mostrare pubblicità migliore per tutti”.

Il co-fondatore e Ceo di LiveRail, Mark Trefgarne, ha invece parlato di “un’opportunità di ridefinire il paesaggio degli annunci tech e di impostare un nuovo standard nella tecnologia per gli editori”. LiveRail può contare su un team di 170 dipendenti in tutto il mondo.