I video sono sempre più centrali nella strategia di Facebook. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, il social network starebbe per fare un passo in più e cioè starebbe sviluppando un’applicazione destinata ai set-top-box in cui trasmettere contenuti video premium di qualità realizzati appositamente da editori partner. I set-top-box, si ricorda, sono dispositivi come i media center che permettono di rendere smart le TV. Nell’elenco sarebbe compresa anche l’Apple TV. Lo sviluppo di quest’applicazione sarebbe partito già lo scorso anno anche se il punto nevralgico non sarà tanto l’applicazione in se quanto i contenuti che saranno presenti.

Gli attuali video presenti su Facebook non vanno bene in quanto troppo corti e non sono in grado di attirare gli inserzionisti pubblicitari. La monetizzazione dei contenuti, inoltre, è un altro aspetto molto importante di questo progetto. I video esclusivi, come show televisivi e spettacoli legati allo sport, avranno una durata di circa 10 minuti e Facebook dividerà gli introiti pubblicitari con i suoi partner.

Entrate che potrebbero far comodo a molte media company che potrebbero trovare nel progetto di Facebook una nuova fonte di guadagno. L’applicazione potrebbe, così trovare spazio in molti set-top box moderni, così come ha fatto da tempo YouTube con il vantaggio, in questo caso, che gli utenti potrebbero trovare contenuti esclusivi dedicati e non dover, invece, andare alla ricerca di filmati come avviene all’interno di YouTube.

Trattasi di una strategia di lungo termine ma che ben mette in evidenza l’obiettivo di Facebook di diventare in futuro anche il baricentro dell’intrattenimento, soprattutto in un’epoca dove la TV tradizionale sta calando e sono sempre più in voga soluzioni legate allo streaming.