Facebook ha presentato Slideshow, uno strumento dedicato a tutti gli inserzionisti per creare brevi video pubblicitari partendo da immagini statiche. Questa nuova piattaforma di video pubblicitari “ultraleggeri” è stata appositamente creata per le imprese con poco budget a disposizione per l’advertising e anche tutti i mercati emergenti, in cui la banda larga è ancora un miraggio.

Facebook Slideshow: come funziona?

Il funzionamento di Facebook Slideshow è estremamente semplice. L’utente, infatti, basta che si colleghi alla pagina web dedicata, carichi dalle tre alle sette foto e dedica la lunghezza del video pubblicitario (tra 5 e 15 secondi). Una volta settati tutti i parametri, Facebook provvederà a tutto il resto, trasformando gli scatti in un video pubblicitario pronto ad essere difffuso sugli smartphone.

Ma quali sono i vantaggi di Slideshow? Innanzitutto con questa nuova tipologia di servizio, Facebook sta cercando di offrire la possibilità di creare clip pubblicitarie a tutte le aziende. Non solo, grazie agli spot pubblicitari di dimensioni e peso contenute, è possibile raggiungere più persone in tutto il mondo, sia coloro che possiedono smartphone oppure hanno una connettività internet lenta. Infine, Facebook sottolinea il fatto che un video è nettamente più pesante di uno Slideshow di 15 secondi, visto che non è incluso nemmeno l’audio.

Slideshow, di fatto, è uno strumento interessante e già utilizzato da molte aziende. Ad esempio, Coca Cola ha sfruttato Facebook Slideshow per creare una campagna pubblicitaria in Kenya e Nigeria, con l’obiettivo di aumentare l’awareness della nuova stagione dello show Coke Studio Africa, che ha raggiunto oltre 2 milioni di persone.

La possibilità di creare video più leggeri e versatiili da utilizzare come campagne pubblicitarie rappresenta un importante passo in avanti per tante piccole aziende. Sarà interessante comprendere quante aziende inizieranno, fin da subito, a usare Slideshow e se sarà in grado di soddisfare le aspettative degli utenti.