Facebook è il posto in cui le persone condividono alcuni dei momenti più importanti della loro vita. Ecco perché il social network sviluppa i suoi servizi e strumenti per consentire alle persone di avere il controllo e di potersi esprimere con la massima libertà. Proprio per questo, Facebook ha lanciato il nuovo Centro per la sicurezza e la piattaforma di prevenzione contro il bullismo. Il nuovo Centro per la sicurezza spiega nel dettaglio gli strumenti disponibili per controllare la propria esperienza su Facebook e fornisce numerosi suggerimenti e risorse per condividere contenuti in modo sicuro. È disponibile in oltre 50 lingue, è ottimizzato per mobile e include video con istruzioni dettagliate.

Questo aggiornamento rende inoltre disponibile la Piattaforma di prevenzione contro il bullismo a tutti su Facebook. La piattaforma è una risorsa per ragazzi, genitori e insegnanti alla ricerca di un punto di riferimento per la prevenzione e gestione del bullismo. La Piattaforma di prevenzione contro il bullismo è stata creata insieme allo Yale Center for Emotional Intelligence nel 2013 e adesso il social network è lieto di collaborare con quasi 50 partner in tutto il mondo per renderla disponibile su scala più ampia.

Per Facebook, rendere il mondo più aperto e connesso significa anche proteggere le persone e le loro informazioni. Per aiutare ulteriormente il pubblico, il social network vuole condividere alcuni suggerimenti per la sicurezza che saranno utili per capire come tutelarsi online e proteggere il proprio profilo Facebook.

Gli utenti devono proteggere il loro accesso. L’approvazione degli accessi (o verifica in due passaggi) è il modo più semplice ed efficace per evitare che l’account Facebook sia vittima di hacker. Quando si accede da un nuovo computer, cellulare o browser Web, gli utenti inseriranno un codice che riceveranno sul cellulare che consentirà di verificare che la propria identità. Facebook, inoltre, invita gli utenti a segnalare ogni contenuto ritenuto non appropriato.

Il social network, ricorda ancora agli iscritti che possono avere controllo sui post che pubblicano scegliendo chi può vederli. Gli utenti possono controllare anche chi li tagga. Infine, il social network mette a disposizione diversi strumenti per proteggere l’account come i controlli di sicurezza e della privacy.