Facebook ha iniziato ad introdurre una nuova funzionalità chiamata “Groups for Pages“. Trattasi in buona sostanza della possibilità per chi gestisce una Pagina sul social network di poter creare dei sotto-gruppi a numero chiuso attraverso i quali i partecipanti potranno parlare di diversi argomenti e dialogare direttamente con chi amministra la Pagina. Trattandosi di luoghi in cui le persone potranno parlare di specifici temi correlati alla Pagine, questi gruppi speciali possono essere visti anche come una sorta di fan club.

Le potenzialità di questa novità sono davvero elevate. Su Facebook ci sono oltre 70 milioni di Pagine e quindi potenzialmente questi gruppi potrebbero prendere piede molto rapidamente e generare molteplici discussioni sui più svariati argomenti.

Questa funzione potrà essere utilizzata con profitto anche dai brand per creare gruppi di discussione senza dover chiedere ai loro dipendenti di creare Gruppi standard dove, però, avrebbero dovuto esporre i loro account personali. L’utilizzo di “Groups for Pages” permette, dunque, anche di proteggere la privacy delle persone.

L’idea è nata dal successo dell’iniziativa del Washington Post in cui alcuni giornalisti avevano aperto un Gruppo ad invito in cui colloquiavano direttamente con i lettori spiegando loro come nascono gli articoli. Il successo di questo Gruppo è stato talmente alto che Facebook ha voluto implementare qualcosa di simile offrendo la sua possibilità d’utilizzo a tutti.