La sicurezza è una caratteristica fondamentale per ogni parte della nostra vita, ma ancora di più lo è quando si trasmettono informazioni e dati sensibili tramite internet. In particolare per le applicazioni ed i servizi di messaggistica è richiesto un livello di privacy sempre più alto, non sorprende quindi che l’introduzione di una profonda protezione per le informazioni degli utenti sia sempre accolta con entusiasmo, si veda quando WhatsApp ha introdotto la crittografia end-to-end nella primavera 2016. Ebbene lo scenario sta per cambiare anche per Messenger, la piattaforma di messaggistica di Facebook.

Come riportato dalla Newsroom ufficiale della società di Mark Zuckerberg con un comunicato apposito, Messenger ha in queste ore iniziato i test delle Secret Conversations, che possiamo tradurre come conversazioni segrete. Si tratta di una particolare tipologia di chat sulla piattaforma Messenger che consente di inviare messaggi in tutta sicurezza protetti dalla già citata crittografia end-to-end, con la quale possono avere accesso al messaggio solo mittente e destinatario del messaggio stesso. Con questa particolare opzione per l’invio di messaggi sarà anche possibile impostare un timer per controllare l’intervallo di tempo durante il quale sarà disponibile il contenuto.

La crittografia end-to-end dunque non sarà utilizzata di default in ogni conversazione su Messenger, ma sarà un’opzione attivabile per l’invio o la ricezione di particolari messaggi (nel video dimostrativo il numero del conto corrente bancario). Questo perché può capitare di voler avere le proprie conversazioni disponibili sui vari dispositivi, mentre i messaggi delle conversazioni segrete potranno essere ricevuti ed aperti su un solo dispositivo da parte del destinatario. Si può notare poi come lo strumento di Messenger sia molto essenziale rispetto alla conversazione standard, non presentando, per esempio, la possibilità di inviare GIF e video.

Le chat segrete via Messenger sono attualmente in fase di test da parte dell’applicazione, e quindi disponibili per pochi utenti, ma verranno distribuite entro la fine dell’estate.