Non immaginavo che sarebbe stato tanto “profetico”, ipotizzare l’arrivo delle Chat Heads su iOS. Eppure, sembra che un imminente aggiornamento di Messenger contenga proprio uno degli elementi più apprezzati della nuova app per Android. Se la previsione è corretta, Windows Phone dovrebbe essere il prossimo: attualmente, la messaggistica del social network non è disponibile sul sistema operativo di Microsoft. Procedo con ordine, perché tuttora le Chat Heads non sono arrivate sui dispositivi di Apple. È questione di ore, parrebbe.

Android ha acquisito sabato le Chat Heads su tutti i dispositivi che installano la versione 2.0 o superiore del sistema operativo. Il widget è particolarmente comodo per restare in contatto con gli amici: immaginavo che sarebbe stato importato su iOS perché, al contrario di Facebook Home, non implica delle modifiche invasive al sistema operativo. Le Chat Heads sono state concepite un anno fa da Joey Flynn e Brandon Walkin che avevano la necessità di lavorare dal proprio domicilio e hanno avuto quest’intuizione, subito approvata.

Mark Zuckerberg ha dovuto optare per un’applicazione realizzabile soltanto su Android, ma una simile novità non poteva essere inibita a un bacino d’utenza come quello di iOS. Secondo me, le Chat Heads giustificano da sé l’installazione di Facebook Home ed estenderle a qualunque device è la scelta migliore per raggiungere quanti non potrebbero utilizzare la app completa. Adesso, però, il social network dovrebbe distribuire Messenger su Windows Phone: personalmente ignoro come le Chat Heads possano essere adattate a quest’ultimo.