Il famoso tool Facebook Graph Search, che ha fatto il suo debutto nel 2013, adesso è disponibile anche su piattaforma mobile, quali smartphone e tablet. Le funzionalità offerte dal Graph Search permette di ricercare immagini in base ad una specifica data o tutti gli amici che lavorano per una determinata azienda.

E’ un importante periodo per Facebook, dal momento che ha recentemente introdotto tantissimi aggiornamenti, sia per le sue applicazioni mobile che su piattaforma desktop. L’applicazione mobile, disponibile per la maggior parte dei sistemi operativi, adesso ha ricevuto un nuovo aggiornamento grazie all’introduzione del Graph Search.

Ma cos’è il Graph Search? L’introduzione di questo tool ha rivoluzionato il modo di ricercare i dati all’interno del più popolare social network al mondo. In questi ultimi mesi, molte piattaforme, come Google, sono state introdotte tecnologie intelligenti in grado di integrare al suo interno intelligenza artificale. Il Knowledge Graph di Google è una funzione di ricerca introdotta nel 2012 ed è stato un importante passo verso la ricerca semantica. Allo stesso tempo, dopo qualche mese, anche Facebook ha introdotto Graph Search, un tool estremamente interessante e che è in grado di comprendere le query degli utenti.

Schermata Facebook Graph Search iPhone

Questa funzionalità, adesso disponibile sulla maggior parte degli smartphone e tablet, permette di ricercare specifici post pubblicati dai nostri amici. Facebook, da ora in poi, quindi, vi permetterà di riestrapolare un video di qualche anno fa o un post che avete letto un bel po’ di tempo fa. Per ricercare un post vi basterà scrivere su Facebook parole chiave come “Ice bucket challenge” o molte altre.

Tutte queste novità saranno disponibili su iPhone e anche nella versione desktop di Facebook. Per il momento, però, non vi sono notizie a riguardo per l’app sviluppata per Android. Il social network di Mark Zuckerberg, infatti, ha sottolineato che desidera ottenere feedback da parte degli utenti iPhone e desktop, prima di procedere nel portare Graph Search su altre piattaforme.